EVALI: la malattia degli spavatori

EVALI: la malattia degli spavatori

EVALI: la malattia degli spavatori

Negli Stati Uniti questa nuova malattia sta colpendo i polmoni degli Svapatori, l'allarme si è diffuso soprattutto tra consumatori, commercianti, medici e organi di controllo. All'inizio si pensava che il problema fosse stato studiato a tavolino dalle Lobby del tabacco mondiale che con le Sigarette Tradizionali stanno perdendo terreno commerciale, ma nelle ultime settimane, l'allarme è rientrato poichè negli USA, si sono registrati 26 decessi a fronte di 1300 diagnosi di questa malattia, mentre non sono stati registrati nè in Europa e nè in Italia casi simili.

ACRONIMO DEL NOME.

Per la prima volta gli scienziati hanno dato un nome alla misteriosa patologia polmonare legata all’uso di questi strumenti "EVALI".L’acronimo inglese “E-cigarette, or Vaping, product use Associated Lung Injury” si può tradurre con “danno polmonare associato all’uso di sigarette elettroniche o vaping”. A creare questo danno polmonare però non è il semplice utilizzo di Sigaretta Elettronica, ma un utilizzo scorretto con delle sostanze illegali a base di THC.
Secondo primi dati, infatti, una percentuale di oltre il 75% degli affetti dalla patologia aveva usato le sigarette elettroniche con il THC, in pratica uno dei principi attivi della cannabis.

QUALI SONO I SINTOMI DELL'EVALI?

I dolori al petto rappresentano il primo segno dell’insorgenza della patologia, seguito dal respiro affannoso, la tosse, la nausea e le difficoltà respiratorie. Subito dopo si manifesta la febbre connessa a problemi di respirazione che possono aggravarsi fino a richiedere la respirazione assistita. In alcuni casi la malattia si manifesta anche dopo la conclusione della cura, richiedendo un nuovo ricovero. Secondo le prime ricerche la patologia potrebbe portare allo sviluppo anche di infezioni polmonari. La evali potrebbe essere confusa con una normale influenza, poichè i sintomi sono molto simili. Per questo si consiglia di comunicare al medico che si è utilizzatori abituali o occasionali di sigaretta elettronica, per permettergli di eseguire le giuste analisi.


AVVERTENZE & PRECAUZIONI:

l’EVALI ha destato molta preoccupazione nel mondo e per questo le autorità sanitarie hanno sconsigliato di aquistare e l’uso di qualsiasi dispositivo che contenga il THC da siti non sicuri, spacciatori anche online, dal mercato nero o venduti sottobanco nei negozi fisici. Non vanno nemmeno fatti tentativi casalinghi di mix di liquidi sicuri con sostanze non sicure e ignote, di cui non si conoscono le proprietà e il giusto dosaggio. Si conisglia in caso si hanno sintomi simili a quelli dell' EVALI, di recarsi immediatamente al Pronto Soccorso.

Please log in to rate this article

Condividi